Sapevi quanti video vengono visti su YouTube ogni giorno?

1 Miliardo… all’ora! 😳

Basterebbe questo dato per concludere che fare video oggi è cruciale se vuoi che i tuoi progetti possano essere conosciuti da un pubblico sempre più ampio.

Fare video, però, significa anche esporsi al perentorio giudizio del mondo esterno. A volte sarà un feedback positivo, altre volte un po’ meno, ma se lasciamo che sia la paura di quello che diranno gli altri a dettare legge, non saremo mai noi a decidere!

Ecco perchè in questo Ceci Weekly condivido con te le 3 cose che mi hanno aiutato a superare la paura di fare video e a mettere il turbo ai miei contenuti in rete.

E non sapremo mai cosa sarebbe potuto accadere …se solo avessimo trovato il coraggio di provarci.

Prima però, chiariamo una cosa:

Ogni tuo primo tentativo nel fare qualcosa di nuovo, probabilmente sarà un disastro!

Ma non potrai mai arrivare all’eccellenza in qualcosa (qualunque cosa), senza essere passato per… il PRIMO tentativo!

Alcuni dei miei primi video pubblicati su YouTube erano fatti senza illuminazione, senza microfono, con una flip camera che mi inquadrava spesso dal basso verso l’alto (giusto per aiutare la mia silhouette)😂.

Il risultato era tutt’altro che perfetto, eppure quei video… incluse tutte le critiche e i feedback più o meno costruttivi che hanno ricevuto, sono stati l’inizio di qualcosa di importante.

Quei video sono stati i primi contenuti a posizionarsi su Google per il mio nome e piano piano a permettermi di consolidare il mio personal brand.

Ma non è solo questo.

Quei video sono stati una palestra che mi ha permesso di migliorare gradualmente il mio modo di comunicare, di semplificare concetti complessi in poco tempo e di superare la paura di fare video e di espormi diventando, ad ogni tentativo, un pizzico più sicura.

Oggi ci sono un sacco di applicazioni e strumenti super accessibili, che semplificano notevolmente il nostro primo tentativo in molte cose, aumentandone le probabilità di successo.

Resta il fatto, però, che quando partiamo senza troppe aspettative, semplicemente con la voglia di metterci in gioco invece che di apparire perfetti, sarà molto più facile mantenerci costanti nel tempo.

3 Cose che mi Hanno Aiutato a Superare la Paura di Fare Video sul Web

#1 Condividere i miei primi 10 video, solo con persone a me vicine.

Questo mi ha aiutato a superare l’inerzia che mi faceva rinviare la registrazione del mio primo video, e mi ha permesso di ricevere i primi feedback da parte di qualcuno che non aveva alcun interesse ad affondarmi solo per il gusto di farlo.

#2 Buttarmi!

Mi ero data un massimo di 10 video con cui sperimentare, perché sapevo che altrimenti non avrei mai trovato il coraggio di pubblicare il primo.

Quando è arrivato il momento, ho messo da parte ogni desiderio di apparire perfetta e mi sono buttata usando però la mia inesperienza come strumento per coinvolgere l’audience.

Ciò significa che nella descrizione dei video aggiungevo qualcosa come:

“…produco questi video da sola e non sono un video maker quindi siate clementi con I vostri feedback e concentratevi soprattutto sull’utilità dei contenuti di questi video”.

Se il problema è l’insicurezza che ti blocca davanti alla videocamera, in questo Ceci Weekly trovi 3 cose che puoi fare fin da subito per superarla.

Non so tu, ma io seguo molti canali YouTube che mi offrono valore anche se i video non sono un granché.

C’è in particolare una ragazza che mi viene in mente, che fa video in cui integra yoga e allenamento ad alta intensità e mi piace moltissimo.

I suoi video sono spesso male illuminati, a volte si sente la lavastoviglie che fa rumore in sottofondo, o qualcuno che suona il campanello.

Altre volte è senza microfono e la voce è ambientale.

Ma il valore di quello che offre va oltre ogni tecnicismo.

E io la seguo comunque.

#3 Pubblicare video solo per condividere valore.

Oggi, come allora, devono sempre essere video utili e preziosi, in modo che il valore che regalavano permettesse a chi guardava di andare oltre l’imperfezione tecnica del video in se.

Questi 3 accorgimenti, mi hanno aiutato a superare la paura di fare video e li hanno resi lo strumento preferito con cui comunico ancora oggi.

Ah, se a frenarti è la mancanza di tempo per fare video scopri qui come recuperare almeno 20 ore al mese . Perché non possiamo cambiare il numero di ore che abbiamo in una giornata (già guardato anche su Google, niente da fare  ) … possiamo però imparare a gestire le nostre priorità al meglio.

Ma è arrivato il tuo turno di esporti 😉 Fammi sapere se questo video ti è stato utile lasciandomi un ❤️ nello spazio sotto ai commenti. 

E se usare video per il tuo brand è parte dei tuoi piani e non sai da dove partire, vieni a fare un giretto a Biz-Academy.it la business academy italiana dove puoi far crescere il tuo progetto sul web in modo autentico e proficuo, senza impazzire e senza sacrificare la tua libertà.

👉Clicca qui per venire a scoprirla.