La realizzazione di un sogno dipende da moltissimi fattori, che cambiano da situazione a situazione ma fra questi c’è n’è uno che non manca quasi mai: la paura del giudizio degli altri.

Prima di tutto facciamo un’importante distinzione. Banale se vogliamo, ma così banale che viene puntualmente sottovalutata… 🙄

Quando qualcuno esprime un giudizio nei nostri confronti, non sempre vuole il nostro male.

E se anche fosse così, può nascondere senza volerlo un feedback costruttivo.

Per quanto fastidioso possa essere, il giudizio che nasconde un feedback costruttivo è SEMPRE qualcosa su cui riflettere chiedendoci:

Che cosa c’è di vero in ciò che questa persona mi sta dicendo?
Come posso trasformarlo in un’occasione per migliorare?

Accanto ai feedback costruttivi condivisi con noi in modo più o meno educato, ci sono poi i giudizi percepiti. Quelli che nessuno ha espresso ma che siamo convinti tutti abbiano nei nostri confronti (come se le persone non avessero altro da fare che valutare e giudicare ogni tua azione)🤪

Se ci cristallizziamo sull’idea che tutti ci stiano giudicando ogni volta che diciamo o facciamo qualcosa, non diremo nè faremo mai nulla.

Non permettere alla paura del giudizio degli altri di limitarti!

Come? Continua a leggere 😉

Paura del giudizio degli altri? 2 parole per metterla KO 👇

Sembra ci sia un aspetto che accomuna tutte le persone di successo. 

Qualcosa che è stato definito da Carol Dwek con il termine Growth Mindset, ossia: mentalità dinamica.

Le persone che coltivano questa mentalità sono convinte che intelligenza e capacità in (quasi) ogni campo possano essere coltivate e acquisite nel tempo attraverso un impegno costante.

L’opposto di questo approccio è la mentalità Fissa; quella di chi è convinto che non ci sia alcuna possibilità di cambiare! 

Personalmente oscillo tra una e l’altra… a seconda delle circostanze. 

E so di non essere la sola. Prima ci rendiamo conto di questa cosa, meglio è!

Infatti, se un mindset dinamico non offre alcuna garanzia di successo, una mentalità fissa è fallimento assicurato.

E il motivo è molto semplice:

Quando abbiamo un mindset fisso, rinunciamo in partenza, convinti che sia tutto immutabile, incluse le nostre potenzialità e la paura del giudizio degli altri deciderà sempre per noi.

Al contrario, quando abbracciamo un mindset dinamico, diventa più facile imparare dagli errori e le critiche, riconoscendo che sono una componente preziosa del percorso. 

Il risultato? Non ci identifichiamo più con eventuali cadute o fallimenti, ma con il coraggio di provare di nuovo.

In questo modo, uscire dalla zona di comfort diventa un po’ più semplice e la paura del giudizio degli altri un po’ più debole.

Mi piace chiamare questo modo di vivere: perpetuo stato beta o Beta Permanente! 

Un po’ come vive un’applicazione nel nostro telefono che continua ad aggiornarsi, e ogni versione è assolutamente essenziale a quella successiva. 

Ora, immagina, cosa succederebbe se riuscissimo ad applicare questo perpetuo stato beta alla nostra vita?? 

Quanto più semplice diventerebbe superare la paura di ‘’provare’’ qualcosa di nuovo fregandosene del giudizio degli altri se non dovesse riuscire? 

Basterebbe un: ‘’Beh? Sono in beta. La prossima versione andrà meglio’’.

E quando questo trucchetto non funziona e la paura del giudizio degli altri continua a bloccarti, ecco 3 suggerimenti d’oro per superarla:

1. Riconosci il critico che c’è in te

Più sei critico e giudicante verso te stesso, più è facile tu lo sia anche con gli altri. 

Soprattutto se tendi ad essere un perfezionista cronico, di quelli che misura sempre il suo valore in rapporto ad un’asticella ideale che si muove sempre più in alto senza mai poter essere raggiunta, lo stesso metro di misura (impossibile) sarà quello che usi per relazionarti agli altri. 

Il risultato? 

Ci sarà sempre qualcosa che non va e non sarai mai soddisfatto di nulla e di nessuno!

Invece che usare l’asticella della perfezione per valutarti, usala per ispirarti a non mollare. 

Per ricordare la ragione per cui hai cominciato. Per procedere con coraggio in direzione dei tuoi sogni.

2. Ricorda che non puoi piacere a tutti!

Non sei una pizza e nemmeno un avocado… difficilmente piacerai a tutti quindi prima smetti di provarci, prima recuperi energie preziose per procedere in direzione dei tuoi sogni. 

Se questo ti riesce particolarmente difficile, questo Ceci Weekly può aiutare,

3. Non sei l’unico

Non sei l’unico ad avere paura del giudizio degli altri.

Io faccio parte del club, ed è qualcosa di cui sono diventata consapevole fin dall’inizio della mia carriera digitale.

Per anni sono stata convinta di non essere tagliata per questo mondo! 

Ero troppo timida, troppo poco tecnologica e per nulla amante dei numeri. 

Come potevo competere con chi sembrava fosse nato con lo spirito imprenditoriale necessario a gestire con successo un’attività?

Per me, qualunque ostacolo sarebbe stato insormontabile. 

Se mi fossi ancorata come una cozza allo scoglio immutabile del: non sono tagliata per fare questa cosa! Non ce la posso fare! Probabilmente non avrei mai cominciato! 

Ma piano piano e osservando diverse persone che stavano già percorrendo questo viaggio, ho capito che non ero la sola ad affrontare le sfide che mi trovavo di fronte, e che quegli ostacoli erano esattamente quello che mi serviva per sviluppare le abilità che mi mancavano. 

Certo non sarei riuscita ad eccellere in tutto, ma almeno non avrei permesso alle mie paura di decidere al posto mio.

Ora da qui a dire che non mi lascio più scoraggiare dalle difficoltà ce ne passa … magari! 

Ma almeno, ora, so che se anche qualcosa non mi riesce, non vuol dire che sono difettosa, negata o limitata, solo che devo cambiare qualcosa nel processo che ho seguito.

Questo, per me, è vivere in beta permanente ed è qualcosa che mi permette di accompagnare alla porta la paura del giudizio degli altri quando fa capolino senza essersi annunciata.

Questo non significa riuscire sempre, ma sapere che fare errori non solo è concesso, è necessario per riuscire a migliorarci e cambiare, è un vero sollievo.

E allora solleviamoci a vicenda nei commenti qui, sotto il video. 

Se anche tu sei pronto ad abbracciare un nuovo mindset condividi con me la frase ‘’Sono in beta permanente!’’👇

Imparare a vivere in beta è un viaggio che dura una vita, e questo è il nostro primo step!

Sei con me?

Ceci xx

Prima di lasciarti, sono entusiasta di annunciarti che il mio primo LIBRO Insicure di Successo è disponibile a questo LINK , e arriverà in libreria a partire dal 24 settembre.

Dopo aver prenotato la tua copia, ricorda di iscriverti alla Sfida del Coraggio che trovi sulla pagina dell’ordine.

La sfida comincia per tutti i lettori e le lettrici, il primo di ottobre. 🙂

L’obiettivo? Deciderci ad iniziare qualcosa che abbiamo rinviato da troppo tempo… per paura di non farcela!

È il momento che a definire chi siamo non sia il risultato finale, ma il nostro coraggio di riprovarci. Ogni giorno. Un passo alla volta.

insicure di successo libro Cecilia Sardeo