Sei nuovo?
Clicca qui.

“La strada verso l’esaurimento è piena di buone intenzioni” – Adam Grant

Dare rende senza dubbio più felici…non serve certo un algoritmo per rendersene conto.

E basta fare un salto su Youtube per scoprire centinaia di discorsi pieni di ispirazione su come l’aiutare gli altri cambia radicalmente la nostra vita.

Ma una generosità senza criterio, ci rende facilmente degli zerbini calpestabili da chiunque.

E può prosciugare facilmente le nostre energie, o in gergo tecnico farci entrare in un “generosity burnout”, ovvero un esaurimento da generosità.

Cecilia Sardeo Podcast

Se ultimamente ti senti poco apprezzato nonostante tutto quello che fai, o sei preso di mira da richieste di ogni tipo a cui non riesci a dire no, queste 3 strategie potrebbero rivelarsi preziose per gestire lo stress da generositá.

Questa meravigliosa tribù è piena di cuori generosi che tendono a dare più che ricevere quindi mi aspetto tantissimi commenti qui sotto!

Quali di questi spunti metterai in azione?

Non vedo l’ora di leggerti perché ricorda, non c’è modo migliore di crescere che farlo assieme!

cecilia sardeo firma nome

30 commenti su “Generoso senza diventare uno zerbino? Così, si può!”

  1. This question reminde me on my father-He prefer to have to take/but I prefered and prefer alwayt to have to giv-it mean my pocket,my knowlege my live experience if full and can share with Anibodey

    Rispondi
  2. Il tuo nn chiedere inconsapevolmente ti rende la vera gioia la vera ricchezza! L’indipendenza e la vera fonte della felicità! Perché in verità nn è più ricco la persona che possiede di più ma la persona che necessita di meno!

    Rispondi
  3. I momenti più felici che ho vissuto nella mia sono stati quelli in cui ho donato qualcosa…un’emozione bellissima e grande che mi ha fatto sentire utile e appagato. Quindi confermo con la mia esperienza di vita che dare e’ ancora più bello che ricevere.

    Rispondi
  4. Cercherò di iniziare a chiedere quando ho bisogno…mi fa piacere dare ma temo di essere caduto nell’errore di cui parlavi nel video…mi danno per scontato…e comunque ho timore a chiedere…è ora di cambiare registro 🙂

    Rispondi
    • Grande Mauro 💪💪💪 Spero che i consigli del video possano esserti utili per il tuo “cambio di registro”, sappi che noi facciamo il tifo per te!

      Rispondi
    • Mi sa che un Ceciweekly potrebbe essere davvero utile allora, non credi Maria Ada? Riesci ad individuare qualche situazione specifica in cui questa difficoltà si presenta sempre nella tua vita?

      Rispondi
  5. io dò ma se a chi dò si dimostra ingrato mi dispiace , anche ,,se nulla mi aspetto in cambio perchè dare mi fa star bene, Grazie per l’opportunità datami di poter riflettere e tanti complimenti,,,

    Rispondi
  6. Di carattere tendo ad aiutare chiunque abbia bisogno o sia in un momento di grande difficoltà …in questi casi il grazie che ricevo ha un valore incredibile . Per contro chiedere io aiuto mi è difficile e mi fa sentire una incapace …ultimamente , complici gravi difficoltà che sto attraversando , ho imparato a chiedere aiuto anche se mi costa molto in termini personali …migliorero’

    Rispondi
    • Ciao Leda! Cosa pensi che renda così difficile chiedere aiuto per te? Sembra che tu non sia l’unica ad avere questa difficoltà e credo possa essere davvero interessanti scoprire quali potrebbero essere i possibili perché! Grazie per il tuo prezioso contributo 🙏

      Rispondi
  7. dare e ricevere
    dare é ricevere
    ricevere è dare

    c’è un interscambio generoso tra le due cose che è sorprendente ma solo, se non ci si aspetta nulla in cambio. essere DAAZIONE pura è il segreto ed allora, tutto va e ritorna.

    Rispondi
  8. Il mio problema è dire di no. Tendo proprio ad avere l’effetto zerbino. Quando le persone cominciano a chiedere, soprattutto se è un rapporto di amicizia e non lavorativo, non riesco a dire no.

    Rispondi
  9. tendo a voler fare troppe cose per tante persone e mi dimentico di me di tanto sia adeguamento che quando posso materialmente ma non riesco ad esser amica di chi vedo che se ne approfitta. in quei casi mi viene rabbia e mi stacco….

    Rispondi
  10. Sicuramente tendo a dare più che ricevere per un questione di forza che mi danno le persone al momento che sento che le faccio stare bene…anche per me cmq come qualcuno ha già scritto sopra, ho un problema col ricevere, mi sento di essere inferiore sicuramente so che sto sbagliando ma per il momento è qualcosa con cui devo lavorarci su…

    Rispondi
  11. Cavolo, si, dopo il video per imparare a dire di no, direi che con questo posso definirmi un po´ zerbino. Sto imparando a dire di no e a non sentirmi in colpa e direi di essermi messa nuovamente in una situazione con persone che desiderano solo ricevere da me. Riesco a chiedere e a parlare, mi ci e´ voluto molto tempo e anche adesso aspetto un bel po´ prima di arrivare a chiedere e a palesare i miei bisogni, ma direi che la scelta delle perone di cui ci circondiamo e´ la prima cosa. Ancora per tre mesi devo restare in questa situazione abitativa con questa mia amica che in questo momento puo´ solo ricevere. So che quando non saremo piu´ obbligate a vivere assieme le cose potranno forse essere diverse, ma per ora avete altri consigli pratici per riuscire a preservare la mia privacy senza chiudermi in me stessa? Quelli visti finora mi sono stati di molto aiuto e li sto mettendo in pratica, vorrei qualche consiglio. Grazie a tutti e grazie Ceci per i consigli!!! E un ringraziamento speciale ad Eni, non ti conosco nemmeno ma le tue parole e le tue premure verso tutti mi fanno sentire la tua energia positiva!! Un abbraccio!!!:)

    Rispondi

Lascia un commento