Sei nuovo?
Clicca qui.

“Preoccupati di quello che gli altri pensano di te e sarai sempre loro prigioniero”. -Lao Tzu

È così difficile fregarsene del giudizio degli altri )-:

Il problema, è che più ci diamo peso, più finiamo per diventare prigionieri di qualcosa che esce completamente dal nostro controllo.

Fortuna esistono delle chiavi segrete per aprire la porta di questa prigione e ti aspettano al minuto 2.30 🙂

E la parte più bella, comincia qui sotto! Raccontami:

Cecilia Sardeo Podcast

In quale area della tua vita SCEGLI DI USARE QUESTA CHIAVE per liberarti della paura del giudizio degli altri e scoprire cosa ti aspetta oltre quella porta?

Non vedo l’ora di vederti spiccare il volo!

PS. Come dice il Dalai Lama, “Lascia andare le persone che solo condividono lamentele, problemi, paura e giudizio sugli altri. Se qualcuno cerca un cestino per buttare la sua immondizia, fa sì che non sia la tua mente”.

Ecco come riuscirci, qui.

 

cecilia sardeo firma nome

61 commenti su “Come Superare la Paura del Giudizio degli Altri”

  1. La mia casa. È questo l’ambito per il quale mi impegno a considerarlo uno stato beta. Piuttosto che il luogo del fastidio che è ora, dal quale desidero fuggire.
    Grazie Ceci!!!!!!

    Rispondi
  2. uhm a sembra complicato al momento capire in quale area evolver se a monte agisco su fattori se non ho la chiara certezza , se agisco per timore del giudizio altrui o semplicemente perchè lo faccio “e”voglio farlo io !? Aiutoo!!!

    Rispondi
    • Una domanda che mi ha sempre aiutato a chiarire questo aspetto Carmela era chiedermi “Che cosa farei se NESSUNO potesse giudicarmi?” oppure “Che cosa farei se nessuno lo potesse mai sapere?”. Di solito queste domande mi fanno sempre scoprire cosa voglio fare nel profondo e dove mi sto limitando per paura del giudizio degli altri! Spero ti possa essere d’aiuto 🙂

      Rispondi
  3. Voglio evolvere sulla mia capacità di non riuscire a creare cose concrete,.. affetti e lavoro…mi è stato sempre detto che non sono in grado di costruirmi una sicurezza nè di fare qualcosa che faccia la differenza, e ci ho creduto, pensando tutta la vita di essere incapace.
    Ora questa condizione deve cambiare, e non perchè lo dicono altri, ma perchè lo dico io, e perchè è ora di dimostrare a me stessa quanto sono importante e che persona stupenda sono…lo sono non per quello che possiedo di materiale, ma per le qualità stupende che ho.
    Voglio amarmi e non permettere più a nessun giudizio di buttarmi sotto terra.
    So che posso farlo…grazie Ceci…sei il mio punto di riferimento <3

    Rispondi
  4. Ciao Cecilia… bell’ argomento! Abbiamo tutti delle aree in cui ci sentiamo vulnerabili perché più insicuri di noi stessi….
    per quanto riguarda il VIDEO se posso permettermi un consiglio tecnico…. ho fatto veramente fatica a seguirlo perché l’audio risulta molto confuso! ho dovuto rivederlo tre volte per afferrare tutte le parole!
    Ti consiglierei di non girare più video in ambienti con pareti nude perché il suono rimbomba troppo e si fa fatica a distinguere le parole…. 😎 inoltre…. tu caspita hai un eloquio veramente a velocità di razzo 😘… questo l’ho notato anche in altri video ceciweek (nelle lezioni-intervista invece ti controlli molto di piu).
    Capisco che fa parte della tua personalità vulcanica ma il ritmo troppo serrato con cui parli inficia anche il messaggio che vorresti puoi fare arrivare…. ! ti consiglierei di controllare molto di più la PROSODIA del tuo parlato, magari con l’aiuto di un vocal coach o di un bravo attore di teatro!
    Senza nulla togliere alla alla tua spontaneità e freschezza potresti però acquistare maggiore autorevolezza e raggiungere maggiore chiarezza comunicativa ! ✌
    un bacio e un abbraccio di luce! 🤗

    Rispondi
  5. Ciao Ceci Io i miei stati beta da lavorare ne sono molti ma questo di non dare ascolto al giudizio degli altri l’ho passato togliendomi da vicino la presenza di mio fratello perché lui era una persona negativa nei miei confronti perché tutto quello che tu facevi per lui non andava bene ora Io sto meglio e ho ricominciato ad Amare più me stessa un abbraccio di luce

    Rispondi
    • Una storia di molta forza e amore cara Cristina! Spero che tu possa continuare nel viaggio dell’amore verso te stessa, è davvero la cosa più importante che possiamo fare per noi! Un abbraccio di luce anche a te! ✨

      Rispondi
  6. Credo che tutto si basi sulla paura interiore di poca autostima e poco controllo di sè stessi, dove alla fine lo stress causa rancori e malesseri interiori..la vita è una continua crescita e chi si eleva da quella massa che giudica e punta il dito, può solo far del bene a sè stesso e così tutti coloro che attaccavano e giudicavano, finiscono per svanire, perchè a queste persone che hanno deciso di cambiare non fanno più caso a queste chiacchiere inutili..sono anche io una vittima passata di un malessere che mi faceva stare male, ma il mio decidere di cambiare e il mio percorso che oggi continuo a fare, senza sentirmi arrivato, mi ha fatto sparire tutte quelle persone che mi giudicavano e mi deridevano, facendomi rimanere solo quelle poche persone simili che sanno che cos’è il rispetto e che vogliono crescere..il contorno non cambia perchè ci saranno sempre coloro che giudicheranno e derideranno, ma una cosa è certa che in uno stato Beta come dici tu cara Ceci, la differenza è che io ho deciso di cambiare e gli altri continuano a distruggersi..il mio umile pensiero..Ciao Ceci grazie!! 🙂 <3

    Rispondi
  7. Grazie di cuore Cecilia per i tuoi pratici ed efficaci consigli! Nella loro semplicità potentissimi. La mia Versione Beta è l’Affermarmi nel mondo del lavoro e la Stabilità economica!

    Rispondi
  8. Ciao Ceci, tutti abbiamo le nostre aree dove non ci sentiamo al meglio, dove la sicurezza vacilla i miei punti piu deboli sono il lavoro dove non m sento mai abbastanza e il rapporto con gli altri.
    Voglio cominciare a sentirmi nello stato beta in questi 2 settori.
    Ti ringrazio dei consigli.

    Rispondi
  9. Nel lavoro. Voglio ancora provare nuove esperienze lavorative nonostante l’età (solo anagrafica) e a dispetto dei tanti”…ma n’do vai con l’età che c’hai????” Grazie e buon cammino

    Rispondi
  10. Claudia. Ho spesso dei problemi con uno dei miei figli che mi fa sempre sentire inadeguata. Lo fa un poco anche l’altro ma non in modo così forte.

    Rispondi
  11. Vorrei tanto non sentirmi così a disagio quando al lavoro mi criticano in modo aggressivo e dicendo cose negative. In fondo con familiari ed amici non mi sento così quando ricevo critiche forse anche perché dietro alla critica percepisco il loro affetto..al lavoro non ci sono amici ma spesso colleghi invidiosi pronti a farti le scarpe…. anche se lavoro con i bambini piccoli….

    Rispondi
    • Caspita Paola, penso sia sempre importante in questo caso riuscire a distinguere tra feedback costruttivi e semplici commenti negativi, come spiega Ceci all’inizio del video! Perché alcuni commenti davvero non servono per la nostra crescita, il trucco sta nel saper fare questa distinzione 😉

      Rispondi
  12. Ciao Cecilia,
    è sempre un immenso piacere ascoltarti.
    Il giudizio degli altri è onnipresente, lo è sempre stato e lo sarà anche in futuro, lo metterei nelle pochissime certezze della nostra esistenza.
    Non è semplice far finta di nulla….però la soluzione per poterlo “attutire leggermente” che hai consigliato in questo Ceci weekly è veramente utilissima.
    Considerando uno stato beta attivo nelle aree più “deboli” della nostra personalità, del nostro lavoro, insomma di tutto ciò che completa il cerchio della nostra vita quotidiana, saremo in grado di sentirci notevolmente più forti.
    Personalmente mi impegno ad entrare in fase beta nella capacità di gestire le mie finanze al meglio.
    Grazie Ceci, un abbracione a tutta la comunità di Omnama.
    Ciao

    Rispondi
    • Wow Stefano hai scelto proprio una bella impresa! Poi fammi sapere come va il tuo stato beta in gestione finanziaria che accetto volentieri consigli 😉

      Rispondi
  13. Cara Cecilia quando ho visto la vignetta delle figura che vola con il pallone,e l’altra che la trattiene per la caviglia..mi e sfuggito un sorriso dato che tempo fa ho fatto un sogno dove mio fratello faceva lo stesso con me,mi tirava verso il basso…a parte questo il mio desidero sarebbe lavorare da casa,con internet le possibilità ci sono ma sono anche difficili a trovarsi..ciao bellissimaaa

    Rispondi
    • Filomena, mi auguro che tu possa sfruttare queste possibilità perché ce ne sono davvero tante che ti permettono di creare una vita attorno alle tue priorità e secondo i tuoi valori 😉 Noi lo sappiamo bene perché ora il nostro team è tutto online!

      Rispondi
  14. Ciao Cecilia, in passato io ho sofferto per il giudizio degli altri e la mia autostima era bassa poi ho capito che non posso piacere a tutti e ascolto si il parere degli altri ma ascolto di più me stessa, quella voce che sento dentro e che di solito è la risposta giusta.
    Il mio stato Beta è lavorare di più per affermarmi nel mio lavoro che amo molto, crescere professionalmente, economicamente.
    Ascoltare le mie priorità, accettare le mie debolezze che anche quelle fanno parte di me.

    Rispondi
  15. Scelgo di mantenere costante lo stato Beta per quanto riguarda il mio aspetto fisico e le mie emozioni 🙂
    Perchè mi capita spessissimo di scegliere di non fare determinate cose perchè credo che il mio aspetto non sia all’altezza
    Penso sempre che farò quella determinata cosa solo quando sarò dimagrita o altre sciocchezze simili
    Anche per quanto riguarda le mie emozioni, spesso mi infastidisce il fatto che sono molto emotiva, che mi faccio trasportare molto da quello che sento, mentre vorrei averne il controllo
    é strano ma è come se volessi avere il controllo su quello che provo, non mi piace mostrarmi debole, quasi fossi una macchina
    Tutto questo sento che però sta cambiando
    Ciò che ha dato una scossa alla mia vita è la masterclass “oltre ogni limite”
    Ho guardato tutti i video di Vishen Lakhiani, mi sento perfettamente il linea con le sue parole, proprio con il suo modo di vedere la vita
    è come se le sue parole avessero dato luce a tutto quello che ho sempre saputo dentro di me
    Mi sta aiutando tantissimo anche la visualizzazione creativa, da quando ho cominciato sto mangiando meglio, in modo decisamente più sano, i miei pensieri sono più positivi, soprattutto nei miei confronti
    Per cui GRAZIE MILLE 🙂

    Rispondi
  16. Ciao Ceci,
    io arrivo sempre in ritardo……. purtroppo i “progetti”(!!!) della mia vita sono così tanti che mi occupano tutta la giornata. Gran bella cosa essere la “versione beta” di noi stessi…….. riuscirci…..
    Vedi, io sono convinta di questo, anzi, ne sono sempre stata convinta, per tutti i miei tanti anni…..Accade però che l’accettazione di noi stessi così come siamo, implica, talvolta, una convinzione ed una filosofia di vita anch’essa sottoposta a giudizi da parte degli altri. ….. Non so se mi sono spiegata, è come sentire il fiato sul collo costantemente anche se sei totalmente consapevole di essere versione beta.
    Come se i “giudicanti” ti rincorressero perchè sono loro stessi che non riescono ad essere la loro versione beta. Mi verrebbe da chiamarla “invidia”, ma non so se è il termine adatto.
    Ho fatto un ragionamento impulsivo e credo complicato. Non so se mi sono spiegata, ma sono a tua disposizione.
    Che il mondo rimanga illuminato.

    Rispondi
    • ciao beatrice, volevo solo dirti che il tuo commento mi ha molto colpita perchè anche io vivo nella paura del giudizio della mia famiglia costante . sto cercando di lavorarci sù ma con grande grande difficoltà. spero che a te stia andando meglio. buona giornata,micol 🙂

      Rispondi
  17. ciao , io da pochissimo mi sono trasferita in un piccolissimo bilocale a vivere da sola ma invece che essere superfelice,superentusiasta sto vivendo un momento di crisi assoluta,paura,angoscia e paura di fallire e di cosa dire a genitori,amici e colleghi. lo so può sembrare un pò assurdo e ridicolo come comportamento ma è quello che provo. per cui cercherò di vivere il mio stato beta in questa trasformazione. o almeno ci proverò. buona giornata| 🙂

    Rispondi
  18. Ascoltare queste parole fa sembrare il tutto una cosa semplice.ma voglio proprio lasciarmi andare al momento presente.. Purtroppo tendo sempre ad essere ovunque tranne che qui,e ora.forse perché l altrove sembra molto meglio…..

    Rispondi
  19. Penso che tutte le cose che hai detto sono veramente giuste, ma soprattutto quello che eccello di più è quello di ascoltare le persone senza giudicarle ma solamente dando consigli.Un abbraccio Cecilia!!!!

    Rispondi
  20. Ciao Ceci….
    Ho vissuto veramente un sacco di anni in cui mi sono sentita una persona “disfunzioale” e forse addirittura sbagliata perché la mia casa era diventata, giorno dopo giorno, un caos totale e nonostante i continui tentativi non riuscivo più ad avere quel clic che mi permettesse di avere la volontà per risistemare un disordine ormai patologico e trasformare un’abitudine malsana alla procrastinazione che mi costringevano a vivere alla perenne rincorsa e in costante affanno….
    Dopo un sacco di lavoro su di me sono finalmente riuscita a capire le cause di tutto ciò….vedere la mole di ciò che c’era da fare inconsciamente risvegliava la paura di non farcela, di non essere in grado, che semplicemente tutto ciò fosse troppo per me….e così scappavo via creando mille scuse all’epoca plausibilissime per uscire di casa e semplicemente non vedere…perché la perfezionista che c’è in me voleva tutto perfetto subito e mi puntava il dito.
    Mi sono sentita inadeguata perché nel mondo del fare avevo scelto di essere… e la mia immobilità è nata dal fare due passi i una direzione per conformarmi e due dall’altra per ribellarmi a questo.
    Una cosa che però ho continuato a fare e osservare me stessa per diventare ogni giorno più consapevole…questo mi ha permesso di comprendermi e ora finalmente, piano piano di imparare ad accettarmi e perdonarmi…
    Per cui il mio stato beta è ora il cercare di portare l’ordine che ho creato dentro anche nel mondo fuori…senza giudicarmi, con tanta pazienza per rieducarmi ad abitudini migliori, poco per volta senza impormi e senza spaventare questa mia personalità facendole pensare che è sbagliata, mettendola in allarme facendole credere di volerla elimiare…in fondo mi ha permesso di sopravvivere fin qui…come avrei potuto fare senza di lei.
    …godendomi il processo e non pensando soltanto più al risultato….un abbraccio

    Rispondi
    • Wow Lorella, hai fatto un percorso incredibile e grazie per averlo condiviso con noi. Sei di ispirazione e non posso che dirti di proseguire per questa strada, godendoti ogni tappa del tuo viaggio e accettando con gioia lo stato beta. Ti mando un grande abbraccio 🤗

      Rispondi

Lascia un commento