Sei nuovo?
Clicca qui.

Secondo quella che viene definita la legge della conformità, diventiamo le persone con cui trascorriamo più tempo.

Questa notizia potrebbe trovarti impreparato, se pensandoci un attimo, ti accorgi che le persone con cui attualmente trascorri molto tempo, non sono proprio chi vorresti diventare.

D’altro canto, è una notizia fantastica!

Significa infatti che il modo più rapido per realizzarti nella vita, è circondarti di persone che si stanno muovendo nella tua stessa destinazione.

Cecilia Sardeo Podcast

Ma come facciamo a capire quando è arrivata l’ora di fare piazza pulita nelle nostre relazioni?

Questo CeciWeekly potrebbe esserti d’aiuto ma ricorda, la parte migliore inizia solo quando entri in gioco tu! 😉

Ti sei mai allontanato da persone negative? E se sì, come ci sei riuscito?

Non esitare a condividere la tua storia nei commenti qui sotto ed ispirare chi è alla ricerca di un bel detox dalla negatività!

cecilia sardeo firma nome

86 commenti su “Quando Dire Addio alle Persone Negative”

  1. Allontanarsi dalle persone negative avviene in modo naturale attraverso il non desiderio, di vederle, incontrarle. In questo momento della mia vita per fortuna non ci sono molte “costrizioni” fra le cose che faccio. Con le persone che sono attaccate al proprio loop di sofferenza, se sono amiche cerco di dirgli sinceramente quello che penso.
    O anche nei casi di non amicizia, un drastico FINE. Detto anche STOP AL BALLO: non la vedo più, punto. Delle volte la sofferenza di alcuni riempie un vuoto emotivo, è la cosa più facile da mettere. In qualche modo fra i pensieri tossici assimilati sin dalla più tenera età, anche una parte di me, mi rendo conto, è convinta di non poter essere felice. Che non gli è permesso – concesso.

    Rispondi
    • Grazie Menico per aver condiviso la tua esperienza con noi! Spero che tu possa dire definitivamente ADDIO a quella parte di te che crede di non meritare totalmente la felicità. Un abbraccio di luce! <3

      Rispondi
  2. Proprio lo scorso anno, a febbraio, mi sono regalata la libertà da queste persone. Uscivo da una vita con persone che credrvp fossero miei amici, ma al momento in cui io cercavo d crescere,loro mi tiravano giù, mi scoraggiavano, mi” facevano tenere i piedi per terra”.quando poi capii che loro si crogiolavano nella loro disoccupazione, io mi allontanai di netto…. oggi ho scritto un libro e sto andando ancora avanti con corsi di formazione e progetti sempre più creativi,con amici molto più interessanti!

    Rispondi
  3. Unico modo è allontanarsi.
    Difficile di farlo, quando ci sono le cose o, ancor peggio, le persone di mezo, che riuniscono. Ma si può fare comunque, al meno in modo fisico. Tenere la distanza sempre e comunque! Non permettere di avvicinarsi di troppo, se anche, come solito, questi vampiri energetici ti cercano e vogliano sfruttarti in qualsiasi modo.

    Rispondi
  4. In questi ultimi anni ho fatto un passo indietro per poterne poi fare diversi in avanti. Nel mentre ho lasciato alcuni storici amici che erano diventati tossici e altri neutrali che però non mi consideravano più (“sai sono molto occupato con X, Y, Z… ” allora diventi un religioso di clausura? Ma va!)
    E ho sviluppato, con l’istinto, belle amicizie e rapporti neutri. Ora percepisco subito in quale categoria appartengo le persone, con piccoli margini “d’ errore”.
    Anche grazie a Ceci e Omnana 💗😃

    Rispondi
  5. Molte volte nella vita persone si sino spostate da me. Da qualche tempo pero’ è cambiato tutto. Sono io che prendo le distante da altri. In particolare gli “amici” che nelle difficoltà mettono il minimo impegno x aiutarti a ripartire .
    Li ringrazio x l’esempio da non seguire ( non voglio esser come loro) ma li tengo a distanza. Riduco gradatamente l’attenzione perché comprendo che non meritano le mie energie. Ma non stacco la spina se non ho provato a dichiarare il mio diniego sul loro stile di vita…e vivo la mia vita con coerenza tra pensiero , sentimenti e azioni.
    So’ che è la via giusta. Non temo la solitudine . altre persone si avvicinano e si può ricominciare ad arricchirsi dentro.
    Questa la mia vita … Carlo

    Rispondi
  6. Purtroppo non molto tempo fa ho accettato il consiglio di allontanare dalla mia vita le persone per me negative.
    Ci sono state grandi tensioni, cattiverie e litigi non risolti ed alla fine l’unica cosa che ho ottenuto è stata di essere completamente sola, di non avere più nessuno rapporto e nessuna persona vicino.

    Rispondi
      • Ciao Ceci, purtroppo non riesco a trovare niente di positivo in questo, forse anche perché in questo periodo tutti, ma proprio tutti, gli aspetti della mia vita stanno andando a rotoli. Ti saluto con affetto

        Rispondi
  7. Buongiorno Cecilia Si è vero per me a volte è difficile allontanare le persone che hanno una certa negatività perché cerchi sempre di fargli vedere che non c’è solo il buio ma che siamo circondati soprattutto di Luce e quando vedo che loro non lo vogliono proprio vedere li allontanò . Prima di conoscervi questo allontanamento mi rimaneva difficile avevo sempre paura di ferirle . Ora Grazie al percorso che sto facendo con voi e grazie a tutti i coach a Maggio dell’anno scorso sono riuscita a dire basta ad una persona a me Cara perché è mio fratello l’unica persona che dopo la morte di mia mamma mi doveva stare un po’ più vicina spronandomi ed incoraggiarmi di andare avanti di riuscire ad amare più me stessa, invece Lui come sempre mi criticava è da Maggio che lo allontanò Io sto bene mi sento una nuova persona e ho ritrovato il mio equilibrio anche se c’è ancora molto da lavorare ma ora ho ritrovato la gioia di stare con le persone che mi rendono positiva e questo grazie anche ai miei nipoti e pronipoti che mi circondano di Amore e tanta positività. E ho iniziato anche il nuovo anno seguendo di più anche la svolta school dovrò lavorare ancora tanto su me stessa ma ci riuscirò perché ora intorno a me ho solo persone che vedono la luce e non solo buio . Un abbraccio di luce a tutti voi. 😘

    Rispondi
    • Cristina, sei una forza della natura! Felicissima di averti con noi ne La Svolta School, grazie davvero per la tua preziosa condivisione. Dev’esserci voluta una forza immensa per allontanare tuo fratello dalla tua vita, ma tu hai saputo mettere il tuo benessere al primo posto. Grande!!!

      Rispondi
  8. Beh chiaramente le persone cambiano e a volte magari ahimè amicizie che duravano anni si possono anche rovinare magari per via di tanti fattori ad esempio donna soldi lavoro altre amicizie. Beh a me è capitato purtroppo parecchie volte ma come dici tu quando senti il momento di interrompere penso che sia l’unica soluzione che giova per tutti ecco. Abbraccio

    Rispondi
  9. Ciao Ceci e grazie per questi esempi di saggezza. All’inizio del mio percorso era difficile perchè mi facevo condizionare dai loro modi di imporsi e dalle loro credenze radicate..ma poi quando ho iniziato a capire che la vita è mia, allora lì è stato ancora più difficile, ma la loro testardaggine a farmi fare ciò che loro volevano, ha determinato ancora di più la mia voglia di realizzare la mia vita..ed ecco a distanza di anni, oggi mi sento libero e grazie al non cadere più in tentazione, attiro a me solo persone simili e coloro che volevano che io fossi come volevano loro, si sono allontanate e rimangono sempre più con tanti problemi soprattutto psicologici e quasi delusi di ciò che oggi mi sento di aver raggiunto..parenti, amici che si reputavano amici ecc tutti allontanati grazie a pensare in bene, grazie a far per loro una preghiera affinchè possano trovare la loro strada, ma che sia non la mia per loro..credo che io ci sia sempre, ma per chi vuole che io ci fossi per loro, invece coloro che pensano che la loro “legge” sia quella giusta, rimarranno nella perfetta presunzione e arroganza, che però li stà distruggendo e quando se ne accorgeranno sarà troppo tarsi..il mio umile pensiero, che possa far capire che tutto è possibile e che ognuno debba vivere la propria vita come vuole..io ho deciso di viverla al meglio e libero da preconcetti e limiti imposti da altri e questo oggi è stupendo, anche se non bisogna mai sentirsi arrivati, perchè la vita è una continua scoperta, soprattutto per coloro che vogliono andare oltre e non fermarsi a ciò che dicono gli altri..buona giornata a tutti e grazie cara Ceci! 🙂 <3

    Rispondi
  10. Ciao a tutti! In alcune fasi della mia vita, mi dispiace riconoscerlo, ma sono stata anche io una persona negativa e forse sono stata allontanata da qualcuno proprio per questo. Detto ciò per me è abbastanza facile rendermi conto delle persone negative attorno a me e prendere le giuste distanze. Ritengo tuttavia che ci siano altre persone che, pur non essendo negative, rappresentano comunque una “perdita di tempo” per me.. Sono le persone a tutti i costi “positive”, quelle troppo chiacchierone, quelle che “si prendono in giro da sole” nella totale inconsapevolezza di sé stesse..Ecco quelle sono più difficili da identificare perché sono all’apparenza positive, energiche, fattive, determinate, concrete … salvo accorgersi dopo un po’ di tempo che utilizzano questa modalità per ergersi in posizione di “superiorità” e finiscono quindi per succhiare la tua energia soprattutto se già precaria..
    CI metto sempre un bel po’ per capirlo perché le confondo con le persone in grado di incoraggiarmi e farmi crescere. Ma quando lo capisco, e riesco a superare il senso di frustrazione e del sentirmi in qualche modo “tradita”, non esito a diluire la frequentazione facendole passare alla categoria delle persone “Neutre” con cui condividere solo alcuni momenti della vita. Purtroppo queste persone vanno per la maggiore e nel “bouquet” dei unicorni restano davvero pochi fiori…
    Un abbraccio virtuale a tutti!

    Rispondi
    • Stupenda testimonianza di vita cara Cristina, nessuno fino ad ora aveva contribuito con questo punto di vista riguardo le “false maschere” della positività! Grazie💗

      Rispondi
  11. Le persone “negative”, per me sono quelle che non sono in sintonia con il mio modo di pensare e vivere, purtroppo quando si lavora è quasi impossibile liberarsene. Da quando sono in pensione è diventato molto più facile, non cercando più le persone con cui non si ha nulla o molto poco da condividere, automaticamente le relazioni s’interrompono. Quello che oggi comprendo è che fare buon viso a cattivo gioco non mi permette d’essere me stessa,quindi con la dovuta gentilezza cerco sempre d’esprimere la mia opinione, questo elimina molte persone che per il mio essere me stessa, sono negativa.

    Rispondi
    • Non tutti sapranno vedere il bello nella nostra autenticità cara Patrizia, ma l’importante è sapere, nel tuo cuore, che sei sincera con te stessa e con i tuoi valori! Grande!

      Rispondi
  12. Nella vita tutto serve, anche le persone negative. Se è vero, come penso e vedo, che gli altri sono uno specchio in cui possiamo osservare noi stessi, tutto ciò che non ci piace e amiamo degli altri è il riflesso di una parte di noi. Io rifletto spesso su questo aspetto e negli atteggiamenti delle persone che entrano a far parte della mia vita cerco di trovare sempre qualcosa che sia utile alla mia crescita personale.

    Rispondi
  13. Ciao grazie per questo video. Io sono in una fase della vita in cui devo iniziare ad allontanare le persone che sono state e lo sono tuttora. Purtroppo fanno parte della mia cerchia famigliare ed è molto molto difficile fare questo passo.

    Rispondi
    • Ciao Van, di sicuro è un passo difficilissimo da compiere, ma spero che i commenti qui nel blog di chi è riuscito ad allontanarsi anche da famigliari negativi possano esserti di ispirazione! Buona fortuna 💖

      Rispondi
    • Quando non abbiamo altra scelta, che frequentarle questo tipo di persona, non ci resta che compensare con più ”unicorni” possibili fuori da quell’ambiente. Così da poter neutralizzare e trovare la giusta carica per continuare ad essere per loro un esempio che forse, un giorno sceglieranno di seguire :)

      Rispondi
  14. ciao Ceci. Tutto vero quello che hai detto….quando sono perennemente nervosa, mi rendo conto che, chi mi sta vicino in quel momento…è proprio da evitare. E per quanto riguarda l’altra domanda, ti dico che ci sono dei familiari coi i quali sono obbligata a mantenere una certa distanza, oppure creo dei limiti invalicabili, per impedire di scendere in un vortice di falsità ed auto-commiserazione, e stare di conseguenza costantemente male.

    Rispondi
    • Hai ragione Elisa, la nostra energia ha il potere di allontanare alcune persone e di attrarne altre…come sempre…tutto inizia da noi! 😉

      Rispondi
  15. Buongiorno Cecilia
    proprio oggi mi sono autoeliminata dal gruppo whatsapp aziendale, diventata la valvola di sfogo dei malumori del nostro titolare. Ormai la mia vita era diventata lavoro e post lavoro con questa continua ansia di ricevere notifiche da quel gruppo, dove o ci veniva fatto qualche rimprovero, o ci veniva chiesto dello straordinario, o ci veniva richiesto del surplus, o veniva denigrato qualcuno. Finalmente mi sento meglio

    Rispondi
  16. E’ vero quello che hai detto Cecilia a volte mi sento giù di morale perché un mio famigliare mi fa troppe osservazioni, a, volte sono giuste ma tante volte no,sopratutto é il tono di voce che utilizza.Per quindi questo mi fa male!!!!

    Rispondi
  17. Fino a poco tempo fa ero io la persona che si lamentava sempre e che tirava giù gli altri…
    ora ho notato che la vicinanza di persone positive che stanno facendo un percorso simile al mio mi aiuta tantissimo! spero di essere anche io di ispirazione per altri…..

    Rispondi
  18. Molte volte non so come trattare una mia zia, 79 anni, che reclama di tutto e di tutti. E non è perché ha l’età che ha poiché è sempre stata così. Mai contenta, mai tranquilla, mai che accetti gli altri per come sono. In qualsiasi discorso, per quanto banale sia, fa sempre in modo di alludere a qualcuno che ha fatto questo, che ha agito così o pomì. Quando le parlo io e anche gli altri, di qualunque cosa bella lei sempre trova un neo, un problema, facendo sì che perdiamo la voglia di continuare la conversazione. Devo dire che è molto stressante. Non sto a raccontare cos’è parlarle al telefono, eppure è una persona con un cuore immenso, altruista, generosa…

    Rispondi
    • Gloria, ricorda che quando non abbiamo altra scelta, che frequentarle questo tipo di persona, non ci resta che compensare con più ”unicorni” possibili fuori da quell’ambiente. Così da poter neutralizzare e trovare la giusta carica per continuare ad essere per loro un esempio che forse, un giorno sceglieranno di seguire :)

      Rispondi
  19. L’ho fatto entro il 31/12/2016….ho allontanato due persone che proprio non volevo portare con me nel 2017……me le trascinavo dietro da più di 20 anni, fino a quando non ho capito che mi succhiavano energia. Ora non più e mi sento leggerissima. Grazie Cecilia

    Rispondi
  20. Cara Cecilia,
    Ho avuto una collega di lavoro che è stata veramente deleteria per me per alcuni anni….ma alla fine me ne sono liberata cambiando sede.
    Non è stato semplice, ma veramente liberatorio. Che leggerezza, che piacere recarsi al lavoro!!!!
    L’avessi fatto prima, dico adesso!!!
    Un abbraccio grande grande!!!

    Rispondi
  21. Selezione naturale Ceci…ne resto lontana perché mi inquinano e loro si allontanano da sole perché non trovano consolazione ma solo soluzioni da me…e non le vogliono.

    Rispondi
    • Paola, il tuo commento mi ricorda di una frase che ho letto questi giorni…”Stai lontano dalle persone che per ogni tua soluzione trovano un problema!” 😉 Concordi?

      Rispondi
  22. Io ho un’amica che conosco da quando avevo 2 anni, ci sono nata e cresciuta insieme come si suol dire. Questa persona rappresenta ahimé 2 categorie insieme… è una persona che non mi piace per tantissimi versi perché ha un carattere falso e tantissime volte ho pensato di non volerci avere niente a che fare però condividiamo alcune cose per me importanti dove invece può essere la compagna ideale. Dilemma… tenerla accanto o allontanarla?!

    Rispondi
    • Solo tu cara Sabrina puoi avere la risposta 😉 Potresti chiederti se la carica positiva che senti quando condividi i momenti migliori con lei è comunque più forte dei momenti di negatività…

      Rispondi
  23. Purtroppo sono stata costretta a lasciare il mio ex dopo 7 anni perchè è una persona incredibilmente negativa.Sto cercando di frequentare i luoghi in cui coltivo le mie passioni.

    Rispondi
  24. Sono riuscita ad allontanare una mia amica storica quando ho avvertito la profonda negatività che mi comunicava. Non l’ho più chiamata. Ho notato comunque che neanche lei mi ha più chiamata! Quindi ne ho dedotto che la sua negatività, i suoi commenti acidi su quel che mi riguardava, sui piccoli e grandi traguardi che raggiungevo e che lei non riusciva ad ottenere, fossero dovuti in gran parte a una forma d’invidia e che probabilmente il frequentarmi faceva male prima di tutto a lei.

    Rispondi
  25. Ciao Cecy volevo ringraziare te e tutta la fantastica Svolta School.
    Trovo sempre conferme consigli suggerimenti preziosi che mi aiutano giorno per giorno.
    Un abbraccio

    Rispondi
  26. Io ho iniziato, già da tempo, a fare pulizia delle amicizie negative ma è stato molto naturale perché si allontanano da sole in quanto percepiscono che non ci sono più molte cose in comune, cambiano le abitudini, gli obiettivi, i sogni e diventa quasi inutile continuare a vedersi…… non c’è più niente da raccontarsi….. ma poi incontriamo chi vuole condividere le stesse nostre cose e pensieri che vanno nella stessa direzione e allora fai il percorso insieme per crescere, per scoprire chi sei e perché sei qui e allora diventa tutto più facile e anche divertente perché non sei sola.
    Grazie a voi perché possiamo fare questo viaggio insieme.

    Rispondi
  27. Ho sempre attratto persone negative e che mi prosciugavano tutte le energia e ho con tutte le mie forze cercato di cambiarle di far vedere loro il lato positivo…risultato? Han depresso me a tal punto da rendermi irriconoscibile…l’ho capito tardi quando non avevo quasi più forze…ma quelle poche forze sono state sufficienti a permettermi di allontanarmi da loro..almeno da quelle piu deleterie…ora pian pianino mi sto riprendendo.

    Rispondi
  28. Ciao!
    Quando c’è di mezzo l’affetto diventa tutto più difficile, perché non vuoi ferire né fare dei pessimi regali come far provare rabbia e risentimento a persone che, per loro natura, si crogiolano in essi con risultati veramente nocivi. Ma c’è un momento in cui realizzi che se non costruisci un vero muro quelle persone sono capaci di intossicare la tua vita. Mi sono resa conto che una di queste persone non era una tossina solo perché ha una visione negativa di qualsiasi aspetto della vita, ma anche perché (spero in modo inconscio) lei ha sempre “cercato” di sabotare la mia felicità. Ho notato che mi incita a resistere in situazioni per me nocive e di mollare in situazioni positive. Mi sono accorta che cerca di convincermi a restare in realtà che non mi piacciono, di non cambiare in meglio la mia vita. Mi sono accorta che quando sa che ho un impegno per me molto importante, mi carica di preoccupazioni e paure. Mi trascina in basso veramente in ogni aspetto. Così ho deciso di staccarmi e basta, perché non esiste modo di stare a contatto con lei senza essere intossicata. Non smettendo mai però di inviare a questa persona amore e luce, sperando che un giorno la sua visione della vita cambi e capisca finalmente che la Vita ci ama tutti e che rabbia e risentimento non sono altro che gabbie che ci impediscono di essere felici, così com’è una gabbia il bisogno di piangersi addosso.
    Grazie per questo spazio veramente bello!

    Rispondi
  29. Ciao a tt, mi sono allontanata circa tre.anni fa da un gruppo di “pseudo-amicizie” di vecchia data….optando per un social scrubbing….radicale!!!! Nel momento in cui ho avuto piena consapevolezza del fatto.che fossero rapporti disfunzionali, ben lungi dall ‘essere amicizia….con la A maiuscola….si è aperto un mondo….più energia, entusiasmo e voglia di fare e vivere….pur passando per una meravigliosa temporanea solitudine!!!!E ne hanno beneficiato ulteriormente gli altri miei rapporti affettivi e personali…..una grande lezione!!!!

    Rispondi
  30. Chi cerca di trascinarmi sotto, vive lamentandosi senza agire, critica i miei risultati e vede solo il lato negativo dei miei successi, è mia mamma… Quindi l’allontanamento è pressoché impossibile. Grandi discussioni, ma tanto non cambia atteggiamento. A volte riesco a distanziarmi emotivamente, a volte invece fa male.

    Rispondi
  31. Cosa fare quando la fonte di negatività proviene proprio dal tuo partner e dal luogo in cui ti trovi a vivere? prendere soluzioni estreme puà avere un prezzo alto e spesso non siamo noi a doverlo pagare, ma I figli…

    Rispondi
  32. Ad un certo punto della vita quasi dieci anni fa, ho deciso che mio marito non poteva più essere guarito dalla sua negatività …Avevo sposato un uomo tossico nel senso che essendo scontento di se, era sempre triste, criticava sempre tutto e tutti, a volte con sottintesi silenti, compreso me e i miei splendidi figli. In 37 anni trascorsi insieme ho avuto poche volte la percezione che lui fosse davvero felice e positivo.
    Io sono una ottimista nata e a quel punto di cui ti parlavo ho proprio deciso di aprirmi alla vita con fiducia per realizzare i miei ideali, per aiutare ogni giorno il mondo a poter essere un po’ migliore, nonostante lui!
    Ho sempre cercato il confronto ma da quasi due anni lui pur essendo gentile e dolce non reagiva più alle mie richieste di confronto ed io ho pensato che stesse migliorando diventando più autonomo ed ottimista …Ad agosto mi ha lasciato il giorno in cui è nato il bimbo con la sua amante, fingendo di essere oggetto di una congiura mi ha lasciato dicendo che mi_ci vorrà sempre bene e che ci sarà sempre per noi.
    Così ha abbandonato anche i suoi due figli grandi. Nella tragedia dell’abbandono capisco che senza di lui tutti noi ora stiamo meglio, siamo sereni positivi e ottimisti.
    Spero non dobbiate mai sposare una persona negativa e tossica. Certo noi donne speriamo sempre che sia possibile aiutare e cambiare l’uomo che abbiamo vicino … Io non ci sono riuscita ma sono serena semplicemente non è stato possibile. Solo la lontananza mi fa capire quanto fosse stato negativo per me e per i miei figli. Nel mio nuovo inizio e nella nuova storia da scrivere starò sempre più attenta ad evitare persone tossiche !!!

    Rispondi
  33. Ciao sono Lara, in passato ho avuto l’ opportunità di allontanare delle persone che Cecilia ha definito “tossine”. Ho semplicemente smesso di cercarle. Alla fine quando erano sempre loro a chiamare e non venivano richiamate si sono rese conto che qualcosa era cambiato e non le ho più sentite😀

    Rispondi
  34. Dall’ anno scorso ho scelto di cambiare tutto, circondandomi solo di persone che mi fanno stare bene, con un grande sorriso e gli occhi dolci. Ho cambiato radicalmente.

    Rispondi
  35. Ciao sono Elisa e sono molto in confusione con me stessa. Da 4 anni ho una migliore amica di cui mi sono sempre trovata benissimo e ci sono sempre stata per lei. Quando capitava che si fidanzava le cose cambiavano e a volte non si è fatta problemi a darmi buca. Da un po’ ha problemi in famiglia e ha cominciato ad uscire e ad esserci sempre meno (io per lei c’ero sempre e comunque). Ultimamente poi non esce quasi più e ogni volta che sento un suo No! sto male e mi abbatto, mi sento sola.. tanto che spesso mi sfogo con lei (tramite messaggi) di quello che non va nella mia vita.. come se il suo comportamento scorretto tiri fuori la mia parte peggiore e la mia negatività…. Lo faccio a volte anche per farle vedere che mi sento sola e che ogni persona ha dei problemi.. ma lei sembra sempre tranquilla e non si pone mai il fatto che forse può sbagliare anche lei. Quindi non riesco a capire se sono io la persona negativa….

    Rispondi
  36. ciao Ceci e Team Ceci!!
    Nella vita mi è capitato spesso di prendere le distanze da qualcuno che mi faceva più male che bene.
    Alcune persone mi influenzavano negativamente ma non erano legate profondamente a me, quindi è stato facile prenderne le distanze.
    In altri casi è stato più drammatico e doloroso, ma appena fatto il passo di distacco la mia vita è sorprendentemente cambiata in meglio, non tanto di eventi magici e sincronicità che mi hanno fatto capire che ero sulla strada giusta!
    Il distacco più duro è stato da mia madre. Era una super tossina in quel periodo. Mi stava facendo naufragare e io ero ridotta a uno straccio. Voleva che i suoi problemi diventassero i miei. Si lamentava ed era aggressiva nei miei confronti. Così sono scappata di casa un bel giorno. Avevo con me solo una borsa con alcuni vestiti e nient’altro (ero una studentessa e non avevo un soldo e nemmeno sapevo dove andare!).
    Quel giorno ho trovato una stanza singola in affitto a 150 euro al mese, vicino all’università, ho trovato lavoro come cameriera e un mio parente, spontaneamente senza sapere nulla, mi ha invitato a stare per un po’ a casa sua.
    Ora so che quando sono sulla strada giusta e mi allontano dalle persone sbagliate l’universo me lo conferma! 🙂

    Rispondi
  37. Nel corso del tempo ho eliminato molti rami secchi come li chiamo io nella mia vita, il ricordo più lampante è di una mia ex ormai amica che dopo averla anche consolata della fine della sua storia col ragazzo durata tre anni, ha pensato bene di mandarmi a quel paese, il motivo ancora oggi sconosciuto…forse doveva crescere con altre persone non so fatto sta che ha fatto crescere me nella consapevolezza di non volerla più avere nella mia vita

    Rispondi
  38. Ciao a tutti mi chiamo Alessandro e anche a me è successa questa cosa tre anni fa, ho deciso a malincuore di allontanare persone che frequentavo da quando avevo 17 anni. Ora ne ho 40. Il motivo è che hanno ancora oggi gli stessi comportamenti infantili e di critica che avevano in passato, in più alcune di queste persone hanno contribuito a far sì che si dividesse la compagnia per i propri interessi e ora che hanno ottenuto quello che volevano, se gliene parli, si fanno vedere stupite. Sono durato anche troppo in questa situazione. Ecco tutto! Grazie della vostra attenzione

    Rispondi
  39. Francamente non condivido l’idea di allontanare qualcuno così di punto in bianco, salvo che questi non sia mai stato un amico. Abbiamo tutti momenti di positività e di negatività e a volte chi allontana è proprio chi ha usufruito della luce dell’altro per stare bene per poi distaccarsene quando questi non aveva più da offrire. Parlo per esperienza personale. Le persone che mi circondano mi hanno sempre scelta per la mia positività e quando questa si è spenta , mi sono rimaste accanto in attesa che la ritrovassi. Da poco però mi è accaduto di imbattermi in persone che non solo non hanno avuto abbastanza empatia per aiutarmi nel momento di difficoltà ma che in sostanza si sono autoeliminate. La cosa peggiore però è che l’unica persona ferita sono io.

    Rispondi
  40. Angelina, mi aveva aiutato a trovare casa, sul suo stesso pianerottolo. Per questo le ero molto riconoscente ed in virtù di ciò tolleravo le sue invasioni a casa mia anche in ore impensabili, mi dicevo tanto ancora un po poi trasloco e le sarà più difficile invadermi, invece puntuale come la morte veniva a suonare il campanello anche nella nuova casa. L’ho richiamata con modi bruschi (adesso basta non venire più a cercarmi, le ho detto) lei ha messo in giro molte malignità nei miei confronti, ma ho tirato dritto fino a che non so più che fine abbia fatto, adesso però un po’ me ne dispiaccio ma ne è valsa la pena.

    Rispondi
  41. Ciao Cecilia anche io nella mia vita, ho queste 3 categorie ; anche me è capitato di allotanarmi da una persona in modo drastico perchè mi ha recato danni fisici e lui cercava di avvicinarmi anche telefonicamente. La cosa che mi ha reso più forte è stata quella di allontanarmi da questa persona il più velo-
    cemente possibile e ciò mi ha reso più forte sia a livello psicologico che men-
    tale.Grazie per il tuo video che sono davvero speciali!!!!

    Rispondi
  42. grazie ceci per il video! tante volte mi è capitato di prendermi la briga di voler portare luce nella vita di persone che invece cercavano di portarmi al buio con loro… ho capito che è sempre una scelta…
    sono riuscita ad allontanare amicizie di questo genere, talvilta anche dei parenti se pur con dispiacere, ma sentivo che minavano il mio percorso di crescita.,, nonostante tutti questi sforzi mi ritrovo oggi con un partner assolutamente negativo, ma che all’inizio non mi dava questi segnali… e quando ho deciso di aprirci un attività commerciale è uscita fuori la sua vera natura… sono fiera di essere sopravvissuta, di non essermi lasciata trascinare nelle sie ansie e paure, ma non riesco a lasciarlo… data anche la sua natura un po aggressiva, ma anche perche non sono il tipo, non voglio litigarci o chiudere in brutto modo… gli ho chiesto un periodo di allontanamento ( e di fatto gia abitiamo separatamente), ma non la prende sul serio facendomi pesare che lui non ha famiglia non ha nessuno 😤 cerca di passare piu tempo possibile con me, ma manca ormai il sentimento, il desiderio, l’entusiasmo…

    Rispondi
  43. Ho 22 anni e da pochi giorni ho detto arrivederci a un’amica che parla solo dei suoi progetti di vita e non c’è quando ho bisogno di compagnia come io ci sono per lei.
    È la classica persona egoista, con la quale non mi pento di aver avuto un rapporto.
    Ma lavorando su me stessa da un po’ non la vedo più camminare sul mio stesso livello e non crede che nella vita si cambi, perciò mi trasmette immaturità.
    La prima ad essere diversa sono io, ma chi ci vuol veramente bene ci accetta anche se diversi, soprattutto se questa diversità ci rende più felici

    Rispondi
  44. Recentemente ho dovuto staccarmi da una persona molto molto negativa .Non è nel mio stile ma mi sono accorta che serviva solo come svuota tasche cioè svuota problemi ( inesistenti) e svuota paternie mentali.
    Non faceva bene alla mia incolumità psicologica.Ho resistito per quasi due anni in questa nuova conoscenza per lo più virtuale.Mi sentivo sfruttata ed un giorno ho fatto per iscritto un bel messaggio a questa persona. Le avrei teso la mano se avesse tenuto conto che anch’io magari potevo avere dei problemi…non avevo più energia.. Non ha accettato….credo mi usasse solo per sostenersi e succhiarmi energia positiva

    Rispondi
  45. Ho letto con curiosità questo articolo perché mi sto allontanando dalla mia migliore amica se possiamo chiamarla così…perché ne ha combinate tante e troppe…poi vedevo che stavo cambiando per colpa sua in modo negativo diventando cinica nei confronti di persone che non mi hanno fatto nulla, me ne sono resa conto verso ottobre, ho deciso di allontanarmi….ora che siamo a dicembre vedo un cambiamento positivo, ho conosciuto altre persone e ormai sto bene, mi sento una persona rinata

    Rispondi
    • Ciao Alexandra, delle volte le scelte possono essere dolorose, ma aprirci delle porte che fino a poco prima erano chiuse proprio per causa loro. Ti abbraccio! 🙂

      Rispondi
  46. Ciao Io in realtà avrei un problema.. la persona tossica è stata la mia ragazza, anche se per un brevissimo periodo di tempo, dal quale poi io mi sono allontanato. Lei cerca indirettamente di avere la mia attenzione (seppure dice di essere felicemente fidanzata con un altro) ed io purtroppo non nego di essere ancora estremamente infatuato di lei. Una parte di me vorrebbe avere ancora contatti con lei e aiutarla se possibile, mentre l’altra parte di me non vorrebbe saperne più niente per sempre. So che spiegata così è molto riduttiva ma se potessi darmi un piccolo consiglio ne sarei molto felice. Grazie infinite

    Rispondi
    • Ciao Davide, prova a mettere in cima alla scala dei valori la tua felicità. Questa situazione ti rende sereno? Ti da felicità o te la toglie? Ma soprattutto ci vedi un futuro? Se riesci a rispondere con sincerità a queste domande, secondo me sei già a metà dell’opera. Ti abbraccio 💜

      Rispondi

Lascia un commento