Trascrizione

 

Gli ultimi trend sul web ci hanno abituati al falso miraggio di poter diventare esperti in qualcosa nel giro di…SUBITO, crearsi un lavoro e trasformare qualunque nostra passione in guadagno… senza sforzo!

La verità è che per migliorare in qualunque cosa nella vita, ci vogliono tempo, lavoro e dedizione. Hai infatti bisogno di un bel po’ di libri selezionati, una pratica di 3-4 ore al giorno almeno e – ad uno stage successivo – di un valido insegnante.

In particolare, secondo gli studi su esperienza e apprendimento:

— > Ci vuole un anno di serio studio/lavoro per rientrare nel primo 60% degli esperti di qualunque cosa; — > Ci vogliono circa 2 anni per rientrare nel primo 50% (la curva di apprendimento qui rallenta un po’); — > Ci vogliono circa 3 anni per rientrare nel primo 30% (questo è il momento in cui sei pronto a proporre la tua esperienza agli altri); — > Ce ne vogliono circa 4 per rientrare nel primo 10-20% (questo è il momento in cui, se giochi bene le tue carte, puoi affermarti come autorità fidata sul campo);

Non ti dico questo per scoraggiarti, piuttosto per incoraggiarti ad abbandonare l’esigenza di risultati immediati, e a seguire i 4 semplici step che mi hanno aiutato a migliorare costantemente la mia esperienza in diversi campi, nel modo più divertente ed efficace.

Step 1) Trova il coraggio di esprimere la TUA opinione.

Non COPIARE i tuoi ‘’idoli’’ già affermati sul campo, magari altrove, ma studia la loro realtà per capire che ispirazione potresti trarne. Poi falla tua. Il COPIARE stile, idee e a volte le linee esatte dei guru americani esperti in una o l’altra cosa, è ahimè abitudine pressoché integrata nella nostra realtà locale.

Purtroppo COPIARE passivamente può sembrare solo all’apparenza un’utile scorciatoia. E’ in realtà una strada chiusa che non solo inibisce l’apprendimento reale da parte del presunto esperto, ma è qualcosa che molto presto anche chi ascolta percepirà come poco autentica e poco personale.

Personalmente ho avuto la fortuna di conoscere in prima persona molte delle figure ormai affermate da anni sul campo, oltre oceano, e avrei quindi avuto la possibilità di copiare, addirittura chiedendo loro il permesso.

Ammetto che in momenti di scoraggiamento e poca motivazione l’ho anche pensato, ma mi è sempre tornata in mente l’immagine della strada che va avanti per un po’, dando l’illusione di essere la scorciatoia più rapida ma poi si chiude all’improvviso, facendoti rimbalzare come fosse un muro di gomma.

Riporta pure quanto detto da altri esperti che segui. Ma cita sempre la fonte aggiungendo magari qualcosa di tuo a quanto già riportato da loro, collegandolo a ciò che già sai sull’argomento. E’ proprio così che nascono le idee più personali e originali.

 

Step 2) Metti in pratica e apprendi sul campo

Nel suo favoloso libro ‘’Make it Stick’’, Peter Brown afferma che per accelerare l’apprendimento e renderlo più solido, è molto più efficace risolvere un problema, che memorizzarne la soluzione….anche se nel tentativo di risolvere un problema, dovessimo finire per arrivare ad una o più conclusioni sbagliate.

Per fare un esempio di cosa questo significa, ricorda quando abbiamo detto che ci vogliono 4 anni circa per rientrare nel primo 10-20% degli esperti in qualunque cosa.

Significa forse che devi aspettare 5 anni prima di condividere qualcosa sul tuo sito, blog o altro? Certo che no!

Prima cominci a metterti in gioco prima puoi ricevere feedback sul campo e migliorarti di conseguenza. La chiave consiste nell’ essere sempre onesto con te stesso e con gli altri riguardo il grado di aiuto che puoi fornire con la tua esperienza in ogni dato momento della tua formazione.

Quindi non aver timore di metterti in gioco con un nuovo progetto, prima di avere tutte le risposte a portata di mano. Fallo consapevole di essere solo all’inizio del viaggio, e di aver ancora molto da imparare, sapendo che il modo più efficace di continuare ad apprendere e migliorare è sperimentare, testare, e certo che sì, anche sbagliare. Ammettere con sincerità che non hai tutte le risposte a portata di mano, è il modo migliore e più autentico di guadagnarti la fiducia di chi ti segue 🙂

 

Step 3) Supera il Plateau accettabile

Molte persone, si accontentano di raggiungere un livello di esperienza sul campo considerata sufficiente, per poi fermarsi lì.

Nel libro ‘’Il talento è sovrastimato’’ Geoffry Colvins afferma che l’80% di chi comincia un nuovo lavoro, lo apprende nel primo anno per poi fermarsi. Si tratta di quello che il campione di memoria Joshua Foer ha definito Plateau accettabile. E’ qualcosa che ci viene quasi naturale. Quando raggiungiamo un livello che può considerarsi accettabile, ci fermiamo lì. Ma per emergere come massimo esperto sul campo, è essenziale fare un passo in più. Superare il plateau accettabile, cercare nuove risposte, nuovi contatti, nuove idee che possano portare a risultati non solo accettabili ma straordinari.

 

Step 4) Non dimenticare di capire che cosa ti spinge

Infine, sforzati di essere sempre consapevole del perché decidi di fare quello che fai. L’idea non è tanto trasmettere quello che SAI, a fare questo sono capaci (quasi) tutti, quanto piuttosto trasmettere quello che SEI.

E per questo a volte non basta una vita intera. Diventa un pochino più facile se ci liberiamo dai condizionamenti che spesso ci fanno prendere decisioni sulla base della nostra ingordigia o del nostro orgoglio.Mi riferisco ad esempio, all’idea di diventare un esperto in qualcosa solo per guadagnare sfruttando l’ingenuità di chi si affida a te oppure decidere di fare qualcosa solo per dimostrare a qualcuno di esserne all’altezza.

Il vero apprendimento e la vera esperienza nascono sempre da una genuina passione e voglia di migliorare lo status quo.Quella passione che ti consente di andare avanti nonostante errori e difficoltà.

Quella passione che ti consente di capire cosa funziona veramente e cosa vuoi davvero trasmettere a chi ti segue. Qualunque sia la passione che vorresti trasformare in lavoro, abbi bene chiaro il tuo perché, abbandona il bisogno di risultati immediati e goditi ogni step del viaggio. Non ci sono scorciatoie ma il viaggio che ti aspetta potrebbe rivelarsi il più bello della tua vita.

 

In bocca al lupo 🙂

Cecilia Sardeo