Insicure di successo!

Abbraccia la paura e provaci lo stesso

Il Modo Più Semplice per Affrontare le Difficoltà della Vita.

Sei nuovo?
Clicca qui.

Non importa quale situazione ti stia trovando ad affrontare in questo momento.

Non importa quanto la montagna sembri difficile da scalare.

C’è sempre qualcosa che puoi fare.

Sempre.

Cecilia Sardeo Podcast

E ora tocca a te… quali sono 3 piccole cose che puoi fare oggi per cambiare la situazione?

Scrivile qui sotto e poi falle subito!

cecilia sardeo firma nome

13 commenti su “Il Modo Più Semplice per Affrontare le Difficoltà della Vita.”

  1. si è vero le montagne sono 2 corpi che si separano,ma basta che uno dei due si apra ad un abbraccio e il problema è quasi superato,è diventato un ponte ,sul quale si può camminare insieme,rispettando i tempi di ognuno/a

    Rispondi
  2. Mia cara Cecilia,
    mi permetto il “mia cara” in conasiderazione dell’età veneranda nella quale mi trovo, ma anche per il tuo parlare, il tuo viso denso di energia, di entusiasmo che emana convincimento e tanta simpatia. Si, ti trovo particolarmente attraente. Ciò che esprimi e il modo in cui lo esprimi fanno terapia. GRAZIE!!!

    Rispondi
  3. Ciao Cecilia,
    voglio ringraziarti, per tutti i suggerimenti e tecniche che metti a disposizione di tutti noi.
    ti seguo da diverso tempo con molto entusiasmo e o condiviso con molti i tuoi articoli e consigli, ma nonostante tutto , riesco ad’auitare gli altri che mi ringraziano, ma io rimango a terra, non ho più stimoli ho bisogno del tuo aiuto :
    Cecilia sono completamente bloccato, si mi sono letteralmente bloccato, sono paralizzato nella mia zona, ansi nella nostra zona, che sta distruggendo la mia esistenza, la mia vita la mia famiglia, avvolte spesso mi chiedo cosa faccio qui io, perché sono qui, e la cosa peggiore che spesso questo messaggio oltre che fammi ascoltare dalla mia bambina, e un disco continuo nella mia mente.
    non abbia vita sociale chiusi tristi depressi.non aggiungo altro Cecilia se puoi dammi una mano ti prego…
    grazie
    claudio.

    Rispondi
    • Ciao Claudio, non sai quanto vorrei avere una risposta. Quello che posso dirti è qualcosa che una persona a me molto vicina, in un periodo piuttosto difficile mi disse: ” In natura, ogni cosa (incluse le tue emozioni!) segue un proprio ritmo – il giorno e la notte, l’alta marea e la bassa marea, le stagioni… Non sempre è il ritmo che piace a noi… ma la buona notizia è che quando decidi di fare un passo avanti e seguire con fiducia il tuo intuito accade qualcosa di meraviglioso: ciò che nella tua vita va bene, va sempre meglio, e ciò che che va male, migliora. Il segreto?
      Prendersi una pausa quando necessario, allo stesso tempo impegnarsi con diligenza, pazienza, costanza e voglia di divertirsi in ogni cosa che si fa…e tutto inizierà ad andare per il verso giusto!”

      Spero di essere riuscita a darti uno spunto <3

      Rispondi
  4. Cara Cecilia,

    mi piace molto l´aroma del tuo tool mentale (“metti in pratica SUBITO 3 “PICCOLE COSE”, che pensi ti aiutino a risolvere il problema”), che ho inserito nella mia “scatola di giochi di prestigio” personale: il mio scrigno di tools mentali, che mi aiutano a trasformare il MIO sogno in realtà, di giorno in giorno, nonostante o proprio grazie ai “problemi”.

    Il sogno di una vita in cui mi sento FELICE.

    In fondo, se ci pensiamo bene, non é poi tutto quello tutti noi vogliamo a questo mondo? …semplicemente ESSERE FELICI E APPREZZATI dalle persone che “amiamo”…

    Se questo é vero, può essere che la vera radice di molti “problemi” sia soprattutto proprio legata al fatto, che abbiamo perso il contatto con noi stessi”?

    Che ci siamo scordati CHI siamo veramente e COSA vogliamo veramente, per essere NOI FELICI…?!

    Riflettere e mettere in pratica 3 “risoluzioni” al giorno, produce automaticamente un cambiamento, in maniera soft, della nostra matrice emotiva di quello che ci “gratifica” e ci “punisce” emotivamente, facendo tendenzialmente spostare l´ago della bilancia verso le emozioni positive e allontanarlo da quelle negative.

    In questo ci riappropriamo del nostro IO INTERIORE (integro e coerente) che abbiamo “venduto” con il passare del tempo, a persone nel nostro ambiente sociale, in cambio di “una carezza”, di un “voto sulla pagella”, di “un posto di lavoro”, ecc.

    In questa meravigliosa avventura mentale abbiamo bisogno anche di persone “positive”, come le sei TU, che ci sostengano e ci diano l`impulso giusto al momento giusto.

    Per cui ti dico anche io GRAZIE …Namaste
    Marco

    Rispondi
    • Credo proprio che sia così. Riconnetterci alla voce del nostro Sé interiore, è alla base della nostra felicità, quella vera. Quella che non si fa dominare dall’ego, ma che lo trascende 🙂

      Rispondi

Lascia un commento