Stiamo andando a festeggiare e un tizio ci taglia la strada a tutta velocità.

Nel tentativo di schivarlo finiamo quasi per toccarci. Quasi … per fortuna.

Nonostante abbia torto marcio, comincia ad affiancarci sulla corsia parallela urlando insulti che non riusciamo a sentire, ma che dalla faccia contrita sembrano pesargli molto.

Al primo semaforo rosso scende dalla macchina, si avvicina al nostro finestrino e lancia un pugno sul vetro facendosi un bel po’ di male (sempre a giudicare dall’espressione del volto).

Il mio compagno, che fino a quel momento ha cercato di mantenere la calma, quasi non ci vede più dalla rabbia.

Non senza uno sforzo notevole, gli metto una mano sulla spalla e gli dico: “Ricordati la storia del maestro samurai. Ricorda che è l’unico modo per vincere!”

È una storia che lessi tempo fa e non ho mai, MAI dimenticato.

La prossima volta che qualcuno ti INSULTA, prova a rispondere da vero samurai.

Clicca play sul video e poi condividi la tua intenzione nei commenti qui sotto:

Sì, posso rispondere da vero samurai ad ogni provocazione!“.

Ceci xx

 

 

 

P.S: Il tizio rimane a sbraitare da solo davanti al semaforo verde, mentre tutte le macchine cominciano a suonare infastidite dietro di lui. Quella è stata l’ultima volta che l’abbiamo visto… mentre diventava sempre più piccolo, quasi un puntino… per poi scomparire per sempre dalle nostre vite.